.
Annunci online

melamelinda
Rimini ti amo!
4 marzo 2006
Sanremo 2006 - quarta serata (semifinale)

Stasera ci sarà la finale del Festival di Sanremo e sarà il pubblico da casa a decretare il vincitore. Infatti, stasera non ci sarà più la giuria demoscopica, ma ci sarà il televoto. Questi gli artisti rimasti in gara ed il loro codice, potete mandare un SMS al numero 48404 + codice:
Anna Tatangelo 12
DolceNera 08
Michele Zarrillo 06
Nomadi 14
Povia 04
Riccardo Maffoni 25
Simone Cristicchi 21
Zero Assoluto 18

Per quanto riguarda la serata di ieri, i duetti speciali hanno migliorato la maggior parte delle volte le canzoni, anche se certi abinamenti erano proprio strani.
Michele Zarrillo canta insieme a Tiziano Ferro, mio padre ha adorato questo abinamento, il ragazzo di Latina ha una bella voce ed anche se non siamo proprio abituati a sentirlo in questo genere di musica, penso che sia stata comunque una bella esibizione. Zarrillo era tranquillissimo, invece Tiziano Ferro era emozionatissimo.
Povia ha deciso di invitare un artista che è stato scartato: Baccini. L'unico direttore donna del Festival era sul palco con loro e suonava il violino. Per questa serata Povia ha lasciato da parte il suo look casual, lui e Baccini sembravano il buono ed il cattivo, ma mi hanno divertita. Povia era felice come un bambino e Baccini molto emozionato (quasi commosso). Lungo abbraccio fraterno.
Secondo me Ron avrebbe dovuto cantare la sua canzone con Tosca dall'inizio, la sua è una delle voci italiane più belle e se avessero cantato insieme, la canzone sarebbe stata più bella. Cosa gli è venuto in mente quando ha invitato Loredana Berté non lo so, hanno fatto il verso alla Oxa e alla fine si sono dati un bacio (appassionato!).
A questo punto Panariello ha fatto un appello ai rapitori del piccolo Tommaso, 17 mesi e molto malato. Speriamo che questa storia finisca presto e bene...
Alex Britti ha portato all'Ariston la sua Britti Blues Band, nella quale si riconosce Max Gazze. Siccome c'è un problema tecnico, per perdere tempo, della serie "i miglori anni della nostra vita", Alex racconta la storia di questo gruppo d'amici (dal '92). La cosa positiva è che mi hanno fatto ripensare ai concerti d'estate che andavo a vedere quando vivevo a Rimini.
Ad accompagnare i Nomadi c'era il professore Roberto Vecchioni, ma non mi è sembrato che la cosa abbia portato chissà quale cambiamento. Comunque, credo che questa possa essere una canzone che passerà alla storia (figurati se non verrà utilizzata per le manifestazioni in città). La giacca-kimono è stata rimpiazzata da una giacca in pelle marrone.
Gli Zero Assoluto sono stati accompagnati da Niccolò Fabi. L'ho trovato un po' ingrassato, la canzone mi piace sempre di più e con le strofe a due voci è ancora più bella.
Arriva il primo ospite Orlando Bloom, ragazzo carino e simpatico. Attori si nasce: il signorino, prima di girare Il Signore degli anelli, non era ancora diplomato in recitazione. Possiamo definirlo un uomo tutto d'un pezzo eh eh, infatti la lista delle ossa che si è rotto era interminabile (ed io che oensavo d'essere anormale: sempre rotta o malata!). La scenetta con la Cabello... avrei voluto esserci io al posto di Victoria quando ha preso Bloom alla sprovvista, dandogli un bacio mozza fiato!
Hanno scelto di aggiungere un po' d'ironia gli Sugarfree chiamando con loro Flavio Oreglio. La canzone mi piace sempre di più e le poesie catartiche s'inserivano bene (cioè andavano bene con il tempo della canzone).
Gigi Finizio e i ragazzi di Scampia hanno avuto la partecipazione di Tullio De Piscopo, al quale dovrei chiedere scusa. Quando alla fine della canzone se n'è andato via facendo una smorfia, ho pensato che fosse un altro capriccio alla Anna Oxa... ora mi sento in colpa, perché c'era una buona ragione per partire via subito. Circa cinque minuti prima dell'esibizione gli è morta la madre. Per quanto riguarda la canzone, ora che ho smaltito le mie polemiche mi piace.
Alberto Radius e Ricky Portera, due dei Formula3, hanno suonato per Anna Tatangelo. A forza di sentrila ora l'ho madata giù questa canzone, ma rimane il discorso che la Tatangelo on mi convince. Quando Panariello alla fine della serata l'ha annunciata tra i promossi, in sala si sono alzati tanti fischi, infatti, anche secondo me meritava di più Simona Bencini, che invece ha ricevuto un grande applauso.
Altro ospite, il 90enne Arnoldo Foà, che tra una battuta e l'altra, gli da della schifezza come presentatore a Panariello, ma poi gli dice comunque che lo ammira per aver accettato Sanremo.
Un po' d'atmosfera "piano bar" per Nicky Nicolai, con suo marito Stefano Di Battista al sassofono e Giovanno Allevi al pianoforte... un po' di Jazz. Curioso... quando Panariello chiede di fare il verso del bus con il sassofono, Di Battista esegue il suono della sirena di una nave.
Apro una piccola parentesi per il secondo abito di Ilary Blasi, un abito lungo d'orato e con lo strascico.
DolceNera porta un po' di Vasco Rossi, esibendosi con Maurizio Solieri (correggetemi se sbaglio). Finalmente la canta un po' più "semplice", così la canzone è più bella.
Simona Bencini è stata eliminata ingiustamente, ma è stato bello poter vedere un'esibizione da "donne del soul" con Sarah Jane Morris, mi piace questa canzone.

Per i Giovani non ci sono i duetti (perché?... è ingiusto!) e cominciano a cantare solo a mezzanotte.

La canzone della sanremese Monia Russo è carina, avrebbe fatto meglio a mettersi dei pantaloni bianchi invece di quella gonna corta ed in più non sa muoversi. Addirittura ad un certo punto alza il ginocchio ed in un secondo "si vede in mondo" come direbbe una mia amica!
Tiziano Orecchio si presenta di nuovo con il pupazzeto, che però gli porterà meno fortuna di giovedì. Nel ritornello mette di più in risalto la sua bella voce.
Ora trovo più carina la canzone di L'Aura rispetto al primo ascolto e penso che avrà successo. Non mi piace solo quel "mentale" pronunciato alla fine. La balbuzia di mercoledì era data solo dal fatto che era emozionata.
Dopo aver cambiato microfono Simone Cristicchi può cominciare. Comunque lui è un po strano, ma lo dico simpaticamente. Sarà un successo.
Helena Hellwig si ritrvova il cognome sempre storpiato dalle vallette (si pronuncia alla tedesca, non all'inglese). La sua voce ricorda leggermente quella di Giorgia (mica male) e la canzone è stata scritta da Mango. Dedica la canzone al padre che non ha mai conosciuto.
Riccardo Maffoni è l'ultimo a esibirsi e ammetto che la sua canzone non mi fa impazzire. La sua faccia mi ricorda qualcuno, sembra un tipo un po' smarinato, ma penso che sia l'ora a darmi questa sensazione.

Tutti gli artisti sono invitati sul palco. Meglio così! E' un gioco... Alle 24:45 danno lo stop al televoto e Panariello propone per la finale, di eseguire i brani in unplagged (voce e chitarra).
Arriva l'ultimo ospite, Gavin De Graw: EVVIVA! Finalmente un cantante internazionale che canta DAL VIVO! Americano, ma la voce è bella per davvero (niente a che vedere con i bamboccini che sanno cantare solo "nel CD).




permalink | inviato da il 4/3/2006 alle 12:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

Grafica by Gemelle_Glitter/



IL CANNOCCHIALE